“Per crescere ci vogliono investimenti, per investire ci vogliono i capitali, per avere capitali non ci vogliono solo le banche, anzi nel futuro potrebbero non bastare più”. Anche Confindustria Ancona è categorica.

Bisogna inoltre sfatare il mito secondo il quale solo le grandi aziende possano accedere a strumenti di finanza innovativa considerato che nel 2020 ben il 73% dei Mini Bond sono stati appannaggio delle PMI del centro Italia.

Un esempio di finanza innovativa sono i Basket Bond, uno strumento nello strumento, un modo per rendere ancora più appetibili i Mini-Bond, visto che seguono lo schema di riunire molte aziende nell’emissione di un unico grande titolo (basket) che raccoglie le esigenze di diversi investitori che vedono in tal modo premiato il loro coinvolgimento con una maggiore distribuzione del fattore rischio e quindi anche una disponibilità a concedere di conseguenza tassi di interesse più interessanti.

Tra questi strumenti spicca sicuramente il Basket Bond dedicato al settore agroalimentare, per il quale è iniziata da qualche settimana una vera e propria corsa all’adesione grazie all’iniziativa della C&G Capital, società advisory partner di borsa italiana.

Per informazioni sull’accesso al Basket Bond da parte delle aziende del settore agroalimentare contattatemi via email.